X

Stampaggio a Iniezione

Rappresenta il reparto prevalente dell’attività aziendale

Il parco macchine è composto da 16 presse tra le 80 e le 650 ton completamente allestite per lo stampaggio di polimeri e articoli tecnici. Il trattamento delle materie prime è affidato ad un nuovissimo impianto di deumidificazione della materia prima centralizzato, che permette di trasformare con costanza e qualità, importanti quantità di tecnopolimeri . Particolare attenzione è dedicato alla scelte dei gruppi di plastificazione delle presse, vero cuore delle macchine, con profili dedicati alle varie famiglie di materiali e una crescente presenza di gruppi altamente resistenti all’usura ed alla corrosione necessari per la trasformazione dei compositi più performanti. Vasta è la dotazione di apparecchiature ausiliarie come centraline di controllo temperature, manipolatori e attrezzi vari associabili alle diverse problematiche produttive.
Le tecnologie speciali come lo stampaggio con gas o lo stampaggio bi componente sono realizzate attraverso apparecchiature ausiliarie che consentono l’abbinamento a presse di diverso tonnellaggio.

gas

Stampaggio Gas – Azoto

Questa tecnologia permette la risoluzione del processo di svariati componenti, al fine di evitare eccessivi spessori, complicazione negli stampi e inestetismi dovuti a variazioni di spessore.
Nel contempo è possibile realizzare elementi anche strutturali “cavi”, senza la necessità di importanti sistemi di nervature a carrelli.
Tra i principali vantaggi ne derivano la semplificazione delle forme e degli stampi, la riduzione di deformazioni, l’alleggerimento dei pezzi ed il risparmio di materiali.

Stampaggio Bi-materia

Consente di realizzare singoli componenti con differenti materiali attraverso co-stampaggio o sovrastampaggio.
Diffuse sono le soluzioni soft touch ottenute con zone in gomma su scocche rigide (es° utensili ed elettroutensili) o bicolori (es° fanaleria automobile).
Negli articoli tecnici consente di conferire ai componenti prestazioni differenziate semplificando gli insiemi (es° co-stampaggio di guarnizioni su scatole di tenuta.
I progetti sono approcciabili con grande varietà di soluzioni, anche economiche ad esempio attraverso piccoli gruppi satellite di iniezione e varie soluzioni sugli stampi.
Per quanto riguarda i materiali esistono ampi margini di scelta e combinazione, ad esempio per nobilitare con rivestimenti nobili strutture di materiali riclicati a basso costo.
PressaGrande-150x150
Dal punto di vista produttivo, elevata è la flessibilità e possibilità di allestire configurazioni ad OK da semplici e brevi produzioni con operatore a bordo macchina sino ad automazioni del ciclo continuo per la produzione su tre turni.
All’interno del reparto più di 500 stampi ruotano ogni con una media di 4 cambi al giorno sulle 16 presse.
Grazie ad un approccio “lean Plastic” sono stati contenuti al massimo i tempi morti di piazzamento, facendo di quello che è un tradizionale punto di debolezza un punto di forza.

La produttività è monitorata in tempo reale con un puntuale sistema automatico di raccolta dati e il programma di produzione è gestito con l’ausilio di un completo sistema di schedulazione a capacità finita in grado di ottimizzare al meglio le risorse e prevenire i colli di bottiglia.

schedulatore