X

Sono molteplici le applicazioni in cui sono previsti fenomeni di attrito ed usura tra parti in movimento relativo: ingranaggi,supporti di banco, camme, perni, piani di scorrimento ecc.
I materiali tradizionalmente impiegati nella realizzazione di questo tipo di manufatti sono storicamente i metalli e le ceramiche.
Da un paio di decenni ed in modo progressivo le possibilità si sono ampliate con l’utilizzo di una serie di polimeri termoplastici che attraverso particolari cariche e additivi hanno raggiunto prestazioni specifiche molto interessanti e campi di applicazione un tempo impensabili.
Le famiglie di base utilizzabili sono normalmente PP (polipropilene) PA6 e PA66 (poliammidi-nylon) PBT, POM (Delrin resina acetalica) PPS , PPA, PEEK.
Gli additivi utilizzati per migliorare le proprietà specifiche sono Grafite, Bisolfuro di Molibdeno, Silicone, PTFE (es. teflon) Fibre di carbonio, Fibre aramidiche (es. kevlar).
Questi possono essere utilizzati anche in combinazione sinergica per offrire prestazioni elevate ad alta e bassa velocità, alto o basso carico in condizioni statiche o dinamiche.

Ad ogni esigenza una risposta specifica concreta in rapporto alle specifiche di progetto: Costi, stabilità, dimensionale, resistenza meccanica, chimica e termica.
Bear Plast ha messo a punto diverse applicazioni per la clientela con il supporto di primari partner.

Tra le specialità segnaliamo i prodotti Latilub, i cui dettagli sono riassunti in queste schede tecniche.

Scarica la Brochure informativa “Delrin low friction brochure“.

Bear Plast ha realizzato di recente importanti applicazioni sempre con la massima attenzione al rapporto prezzo prestazioni.