L’imprenditore Arturo Bedogni, 70 anni, è fondatore e presidente di Bear Plast srl di Reggio Emilia, azienda che progetta e realizza componenti plastici tecnici con elevati standard di servizio e qualità, conta 35 addetti ed è condotta unitamente ai figli, Lorella e Marco coniugando radici e innovazione.

Una storia imprenditoriale tipica nella nostra terra e “normalmente eccellente”, sviluppatasi da uno spin off delle officine reggiane dove il padre ha lavorato durante la guerra e da dove è uscito il primo socio, con il quale nel 1959 fondò una piccola azienda meccanica.

La formazione tecnica e la passione per la tecnologia e l’elettronica lo ha portato a costruirsi da solo la prima radio e la prima televisione, come pure la sua prima pressa per stampaggio di materie plastiche ad iniezione.

Questa capacità nel fare e nell’innovare lo pone di diritto tra i pionieri “meccatronici” del nostro tessuto imprenditoriale. Nel 1975 fonda Bear Plast, azienda che si è consolidata e rinnovata riuscendo così ad affrontare e sfidare anche l’attuale congiuntura economica.

Come chiave del successo registriamo la costante attenzione al tema della ricerca e della formazione.

Lo troviamo ad esempio già negli anni ‘80 unico in Emilia Romagna tra i fondatori del CESAP (Centro Europeo di Sviluppo Applicazioni Plastiche) e tra i soci rifondatori dell’Ateneo Reggiano in Reggio Città degli Studi.